FANDOM


Briar (ブライヤ Buraiya) è un membro del Black Magic Cult, Avatar.

Aspetto

Briar full appearance

Briar.

Briar è una donna piuttosto alta, sinuosa, dalla pelle scura con rossetto bianco che ha occhi castani, ciglia ricci e sopracciglia sottili; i suoi lunghi capelli bianchi scorrono liberamente nella parte posteriore, ma i suoi scoppi, tuttavia, sono tagliati verso l'alto, ad eccezione di una ciocca che le pende davanti alla fronte. Per l'abbigliamento, Briar è scarsamente vestita, indossa un mantello nero a pois (chiuso con una spilla), sotto il quale indossa un cinturino blu con nappine. Intorno alla sua vita, Briar non indossa nient'altro che un perizoma nero e su e giù per le gambe sono fasce nere che si incrociano per formare diverse X. In piedi indossa semplici sandali neri e decora le orecchie con orecchini a forma di cuore d'argento.

Personalità

Briar viene fuori come una donna abbastanza rilassata, e dopo aver intromesso la preghiera del sacerdote Alok, il suo comportamento suggerisce che non ha molto rispetto per i sacri doveri del culto e del suo leader. Nonostante ciò, ha a cuore l'obiettivo generale del culto: il "Piano di purificazione"; sebbene la sua mancanza di rispetto per il tempo di preghiera di Alok potrebbe anche essere attribuita al fatto che il Consiglio della magia è diventato consapevole delle loro intenzioni, a causa di una spia tra i loro ranghi. Tuttavia, Briar ripone ancora molta fiducia nei suoi compagni cultisti, poiché tutti hanno trascorso molto tempo insieme; si spinge fino a includere Gray tra la sua cerchia di fiducia, indipendentemente dal fatto che facesse o meno parte della precedente gilda numero uno in Fiore, e se la sua famiglia e gli amici intimi fossero o meno massacrati dai Demoni di Zeref. Ha anche l'abitudine di dare alle persone soprannomi che sono indicativi della loro personalità o aspetto (cioè Jerome è soprannominato "Scruffy" e Mary "Poison Tongue").

Storia

Saga di Avatar

D-6 and Briar as Avatar members Anime

Briar come un adoratrice di Zeref.

Durante una riunione di Avatar, Briar si siede a una tavola rotonda con i suoi compagni e mentre Alok canta loro che è giunto il momento di Avatar, Briar ripete il loro credo: tutto ciò che fanno è per il bene di Zeref.

Dopo l'incontro, Briar si avventura nelle camere private di Alok e interrompe le sue preghiere al fianco di Girolamo, sostenendo la sua affermazione che il Consiglio Magico è a conoscenza dei loro piani e aggiungendo che dovrebbero rimuovere la spia dai denti del loro piano. Tuttavia, lei e Jerome vengono licenziati da Alok e i membri di Avatar si riuniscono in privato, dove difende Gray dall'accusa di Jerome di essere una spia. Quindi, quando Gray rivela che sta usando Avatar per ottenere una sospensione del Libro di E.N.D., Briar nota che la sua brama di vendetta ha trasformato la sua anima, così come il suo corpo, nero come la pece. Quindi mostra sorpresa quando Jerome le dice che sta bene con il suo soprannome ("Scruffy").

Insieme agli altri cultisti, viene immediatamente avvisata dalla chiamata di Natsu a Gray immediatamente dopo essersi infiltrata nel quartier generale di Avatar. Durante la cerimonia del sacrificio, Briar mette a proprio agio la mente di Jerome sulle intenzioni di Gray, dicendo che se li tradisce ora o no non può fermarli, e offre anche al suo compagno un nuovo soprannome. In seguito è scioccata nel vedere molti dei suoi membri del culto essere facilmente sconfitti da una forza sconosciuta e quando scopre che è Gray e i suoi amici passati, ordina ai suoi alleati di non vacillare e di spazzare via i nemici.

Gray freezes Briar

I Cloni di Briar vengono congelati da Grey.

Briar osserva al fianco di Mary mentre il Team Natsu decima le forze Avatar minori; dopo aver dichiarato che sono gli unici che possono fermarli, Jerome dice loro che si prenderà cura del disturbo nella parte posteriore. Dopo, si sposta in avanti con Mary, Abel e D-6 e dice loro di mostrare ai loro avversari il terrore della loro Magia Nera. Vedendo Gray, Briar lo accusa, chiedendo come avrebbe potuto tradirli. Chiede se tutte le volte che hanno avuto erano una bugia, a cui le dice ovviamente che lo erano. Dice che non sarebbe mai stato amico di assassini come loro, ma lei dice che è purificazione, non omicidio. Quindi chiede se anche lui stesse mentendo sul libro, ma lui dice che non lo era e che avrebbe distrutto il libro di E.N.D. I due continuano ad attaccarsi e Briar dice che non può perdonare Gray. Mentre Gray fa esplodere, Briar schiva dividendosi, facendo sorridere Gray, dicendo che è stata costretta a usare la sua magia clone. È divisa in 4 personalità distinte, Raging Briar, Grieving Briar, Smiling Briar e Loving Briar. Le sue personalità affermano che è furiosa, che trova esilarante Gray avrebbe litigato con loro e che è triste che deve ucciderlo perché si era innamorato un po 'di lui. Gray è sbalordito da questo, ma prima che possa fare qualsiasi cosa Juvia arriva e proclama Briar come la sua rivale d'amore. Juvia usa Water Claw per eliminare Loving Briar prima che Gray poi finisca il resto dei Briars congelandoli. Mentre Natsu finisce Ikusa-Tsunagi, Briar giace a terra scioccato dal fatto che l'esercito di Avatar sia stato sconfitto. Lei, insieme alla maggior parte degli altri cultisti, viene quindi arrestata dalla squadra di Rune Knight guidata da Gajeel.

Magia e Abilità

Clone Magic (分身魔法 Bunshin Mahō): Un tipo di magia nera che consente a Briar di realizzare quattro copie di se stessa, ognuna con una personalità che incarna un'emozione diversa come felicità, rabbia, amore e tristezza. Tuttavia, non dipendono l'uno dall'altro, poiché quando uno viene abbattuto, gli altri possono continuare ad andare avanti.

Onde d'urto: Briar è in grado di inviare onde d'urto attraverso il terreno, che distruggono tutto sul loro cammino.

Battaglie ed Eventi

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.