FANDOM



L'Arciescovo (大司教 Daishikyō) è il leader di Chiesa di Zentopia.

Aspetto

L'Arcivescovo è un uomo anziano, basso e pallido. Essendo molto vecchio, la sua testa è quasi calva, con solo i suoi bordi esterni contenenti capelli bianchi. Altre cose notevoli sul suo viso sono le sopracciglia grigie estremamente pennellate e i baffi bianchi e densi che gli coprono la bocca. Essendo un membro di Zentopia, oltre che il suo capo, indossa abiti tradizionali Zentopia: una tonaca nera blu navy legata con una fascia più leggera, una collana con il simbolo di Zentopia e un mantello con accenti d'oro. Sulla sua testa, indossa una mitra bianca blu-oro che ha anche il segno di Zentopia.

Personalità

L'Arcivescovo è un orgoglioso leader spirituale di Zentopia. Inizialmente non ha mostrato alcuna emozione e ha voluto mettere il mondo in rovina, affermando che è il modo di Zentopia di mettere in ordine il mondo. Ciò avvenne, tuttavia, prima che venisse scoperto che in realtà veniva manipolato da Lapointe. Dopo essere stato guarito con successo da Wendy, l'arcivescovo inizia a mostrare la sua vera personalità, esprimendo la sua gratitudine verso Fairy Tail per averlo aiutato a ritrovare la sua coscienza e ad essere il più utile possibile nell'aiutarli a salvare Lucy e, insieme a lei, il mondo intero grazie alla sua vasta conoscenza dell'orologio infinito. Inoltre, dopo la fine degli eventi, proclama all'intera Zentopia che tutti dovrebbero pentirsi per i loro peccati che hanno commesso in passato e iniziare a camminare verso un nuovo sentiero, mostrando la sua natura premurosa.

Storia

Saga della Chiave del cielo stellato

L'arcivescovo viene visto per la prima volta svegliarsi da un incubo che stava vivendo nel sonno con una frase inquietante dal suo sogno: "Il tempo è inciso ... e poi il caos scende".

Più tardi, quando l' Orologio Infinito viene rilasciato, l'Arcivescovo viene davanti ai suoi seguaci, cercando di calmarli, dicendo che questo è semplicemente il modo di Zentopia di mettere in ordine il mondo. Laki Olietta e Gildarts Clive arrivano nella camera da letto dell'Arcivescovo per interrogarlo sulle sue azioni solo per scoprire che è controllato da Lapointe. Quando la verità fu finalmente rivelata, Lapointe venne ad uccidere i due maghi Fairy Tail.

Wendy tries to heal the Archbishop

L'Arcivescovo viene curato da Wendy.

Successivamente, l'arcivescovo viene curato da Wendy. Dopo averlo trattato per diverse ore, Wendy riesce a guarirlo completamente. Quando la sua febbre diminuisce, dice ai suoi compagni di gilda che sarebbe solo questione di tempo fino a quando non riprenderà conoscenza.

The Archbishop talks through telepathy

L'Arcivescovo parla attraverso la Telepatia di Warren.

Mentre Laki e Byro Cracy stavano parlando, l'arcivescovo riacquista finalmente coscienza e annuncia che mentre era controllato, era in grado di ascoltare i pensieri dei membri della Corporazione oscura e quindi di sapere come interrompere la procedura di assorbimento di Lucy da parte dell'orologio. Con l'aiuto di Warren, l'arcivescovo dice sia a Fairy Tail che ai legionari che tutti dovrebbero cooperare per ora per fermare l'orologio infinito e distruggere le catene che lo collegano a Earth Land.

Più tardi, l'arcivescovo rimane con Laki mentre gli altri distruggono le catene. Dopo che Brain II viene sconfitto e Lucy viene completamente assorbita dall'Infinity Clock, l'Arcivescovo e gli altri ricevono un messaggio da Warren tramite Telepathy che spiega a Lucy come può liberarsi dall'Infinity Clock, liberandosi anche di Real Nightmare.

Archbishop's Speech

L'arcivescovo ha fatto il suo annuncio.

Dopo che la crisi dell' Orologio Infinito è finita, l'arcivescovo annuncia a Zentopia che tutti devono pentirsi per le infrazioni commesse. Ha anche invitato Fairy Tail a Zentopia, Macao e Wakaba per partecipare all'evento. Successivamente, è stato rivelato che l'arcivescovo ha dato alla Legione una nuova missione, che era quella di trovare e sigillare nuovamente le parti dell'orologio.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.