FANDOM


Animus (アニムス Animusu) era un drago e re del Regno di Stella.

Aspetto

Animus image

Animus nella forma umana.

Nella sua vera forma di Drago, Animus è una grande bestia blu e squamosa con in particolare i suoi lineamenti cristallizzati che ricordano Stellanium che sporge dal suo corpo, come le sue corna e gli artigli. La sua mascella è appuntita, mentre le sue ali sono nello stesso design con bordi frastagliati che provengono da loro.

Nella sua forma umana, Animus è un uomo alto, giovane e snello con capelli dorati e occhi viola. Indossa un'armatura arancione, oro o bronzo (con una corona abbinata) sotto un grande mantello a spalla bianco rifinito in oro che in sé presenta spalle esagerate e appuntite. Il mantello presenta un emblema dorato sul lato sinistro; l'abito è rifinito con stivali bianchi e dorati abbinati.

Personalità

In un lontano passato, Animus era come molti altri draghi che erano contro la convivenza, vedendo gli umani come cibo semplice. Il suo tempo all'interno di Sonya sembra averlo cambiato, dato che Animus è stato menzionato da Sonya come gentile in passato, ma a causa della brama di ottenere lo staff di Dragon Cry che lo colpisce, è diventato crudele nel presente. Come sovrano è duro ed esigente, punendo Zash Caine quando consente agli intrusi di acquisire l'arma antica. Il suo desiderio di far rivivere il mondo dei draghi lo ha guidato a diventare la persona manipolatrice che ha mostrato. Al suo letto di morte ha mostrato il suo lato premuroso, menzionando che era sorpreso ma nella gioia di aver finalmente visto sorridere Sonya.

Storia

Nel suo passato, lui, Zirconis e un terzo drago si imbatterono in Sonya che attaccarono dopo aver ritenuto che non fosse abbastanza appetitosa per loro. Acnologia, quella che ha ucciso tutti i Draghi che hanno partecipato al Festival del Re Dragone, è apparsa davanti ad Animus e alla sua banda e ha ucciso quelli che l'hanno danneggiata e lo ha lasciato sull'orlo della morte. In seguito ha convinto Sonya a permettergli di usare il suo corpo come contenitore per recuperare. Questo alla fine lo portò a fare amicizia con la giovane Sonya, portando i due a intrufolarsi e interrompere la cerimonia di Eclipse Gate in merito al piano di Anna e Zeref che mandava i due intrecciati a Stella; da allora in poi rivoluzionare il paese che a sua volta permise ad Animus di diventare il re di Stella e quindi nominare Sonya come suo aiutante.

Dragon Cry

Natsu vs. Animus

Animus vs Natsu

Animus appare per la prima volta davanti a Zash che lega con il suo potere a causa della sua incompetenza nel permettere allo staff di cadere nelle mani del nemico. Zash supplica che utilizzerà Sonya per recuperarlo, ma il re gli dice che non l'ha messa in pericolo, concedendogli di portare con sé le Tre Stelle per recuperare lo staff. Successivamente visita la stanza di Sonya senza preavviso per consolarla nel recuperare lo staff mentre dopo che lei e Zash hanno completato il compito che lui la trova nel cortile e chiede allo staff, che lei dice che ce l'ha Zash, facendolo arrabbiare dicendo che ne hanno bisogno per la cerimonia. Animus lega Zash dopo aver messo in pericolo Sonya in seguito, ordinandogli di uccidere i nemici quando si presentano. Animus appare davanti alla Sonya alla cerimonia del giorno successivo e chiede lo staff che lei rifiuta, con Animus che in seguito rivela a Natsu che è stato dentro Sonya a riprendersi mentre manipola la sua mente. Dopo i due discorsi su Igneel e sul perché non può liberare il suo corpo senza Dragon Cry, Sonya respinge il controllo di Animus e cerca di consegnare lo staff a Natsu. Zash lo ruba con Animus rilasciando il suo vero corpo per inseguire il traditore, il cui personaggio deforma la sua mente facendo scatenare Animus. Dopo la morte di Zash, Animus e Natsu combattono per Dragon Cry. Animus vuole restituire l'età dei draghi, trafiggendo Natsu mentre ingoiando il bastone per tornare alla piena forza. Sonya tenta di intervenire ma viene spinta di lato mentre Natsu tenta di reagire. Natsu esercita il suo E.N.D. potere, attaccando violentemente Animus che riconosce di essere E.N.D. e colui che distruggerà tutto, alla fine sconfitto non molto tempo dopo questa rivelazione. Sonya arriva ad un Animus in decomposizione per ringraziarlo di averla cresciuta, con le ultime parole di Animus che è stato finalmente in grado di vederla sorridere.

Magia e Abilità

Magia Dragon Slayer (滅 竜 魔法 Metsuryū Mahō): essendo un drago, Animus possiede questa magia che è particolarmente efficace sui draghi, essendo la magia principale che deve essere usata contro di loro.

  • Ruggito del Drago: come tutti i Dragons e Dragon Slayers, Animus può eseguire un Dragon's Roar, incorporando il suo rispettivo elemento in un massiccio attacco di respiro. Il suo ruggito specifico appare come un grande raggio di energia.

Tecnica Dragon Soul (魂 竜 の 術 Konryū no Jutsu): Animus usava questa tecnica quando era in punto di morte e aveva bisogno di recuperare all'interno di un contenitore umano, quel contenitore era Sonya quando era bambina.

Proiezione del pensiero (思念 体 Shinentai): Mentre abitava il corpo di Sonya per riprendersi, Animus usava questa magia per essere in grado di proiettare una versione umana di se stesso nella mente di Sonya che si manifestava in una vera proiezione.

Telecinesi: Animus è in grado di legare e separare le persone indicando nella loro direzione, vincolando Zash per il suo comportamento.

Forme indotte da Dragon Cry: attraverso il potere di Dragon Cry Animus è in grado di assumere due stati potenziati. Il primo, che descrive come se tutta la rabbia del drago lo attraversasse, trasforma le sue squame da blu a rosso. Il secondo, in cui ha una parte dell'energia del Drago Grido sparato dentro di lui, gli fa assumere un aspetto bianco brillante e luminoso.

Armi

Dragon Cry (ド ラ ゴ ン ク ラ イ Doragon Kurai): con l'aiuto di Zash Caine, Animus ottenne il Dragon Cry da Fiore, si dimostrò in grado di usare parte del suo potere mentre era nel corpo di Sonya e al suo ritorno nella sua forma di drago fu in grado di usarlo per potenziare se stesso.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.